Martedì, 25 Luglio 2017 08:10

Fare un’esperienza come ragazza alla pari a Londra: i motivi per partire subito

Fare un’esperienza come ragazza alla pari a Londra: i motivi per partire subito

Terminati gli studi, fare un’esperienza all’estero come au pair è un’idea molto gettonata. Spesso, però, si hanno le idee confuse su quale destinazione scegliere. Europa o Stati Uniti o, ancora, Australia? E nel
Vecchio Continente cosa preferire tra Inghilterra, Irlanda o Germania? Le possibilità sono davvero molte. Vediamo, allora, i motivi per scegliere di fare un’esperienza come ragazza alla pari a Londra , una delle città europee più “desiderate” dagli italiani.

Lavorare a Londra come au pair: vitto e alloggio gratis

La capitale britannica è una delle più care città europee . Se si decide di fare un’esperienza di lavoro a Londra la prima cosa da fare è trovare una sistemazione. Il costo delle case in affitto a Londra è proibitivo: i prezzi sono alle stelle (oltre 1500 sterline al mese anche per zone non troppo centrali) e la maggior parte dei proprietari richiede il pagamento anticipato di almeno 3 mesi. È preferibile, quindi, affittare una stanza in un alloggio condiviso ma, anche in questo caso, si può arrivare a spendere fino a 200 sterline a settimana. E a queste cifre bisogna aggiungere, ovviamente, anche il costo per il mangiare. Scegliere di fare la ragazza alla pari a Londra vuol dire non doversi preoccupare di questi costi. Tramite l’agenzia, la au pair individua la famiglia che la ospiterà nella sua casa: la ragazza alla pari non dovrà preoccuparsi, quindi, di sostenere nessuna spesa, se non quella per il biglietto aereo . Anzi, oltre ad avere vitto e alloggio gratuito, le ragazze alle pari ricevonoanche un piccolo compenso settimanale per i servizi che svolgono.

Un’occasione per imparare (davvero) l’inglese

Corsi, lezioni private, film in lingua originale. Ormai, i metodi per imparare l’inglese non mancano di certo, ma imparare l’inglese a Londra è tutta un’altra cosa. Molti pensano, però, che sia sufficiente trovare lavoro in un bar o in un ristorante per qualche settimana per riuscire a prendere confidenza con la lingua. Purtroppo non è così: spesso le conversazioni negli ​ ambienti di lavoro sono ridotte al minimo e non è detto che avvengano tra madrelingua inglesi. Anche in questo caso, se si decide di fare la au pair si ha un vantaggio. Fare la ragazza alla pari vuol dire, infatti, avere anche del tempo a disposizione per studiare. Tutte le ragazze alla pari hanno un orario ben preciso in cui devono svolgere le loro mansioni in famiglia e poi hanno a disposizione del tempo libero in cui possono dedicarsi allo studio della lingua. Le scuole di inglese per italiani a Londra di certo non mancano. Spesso, è l’agenzia stessa ad indicarle alle ragazze prima della loro partenza oppure è la famiglia a segnalare quelle più vicine.

Lavorare a Londra senza sapere l’inglese: si può?

Una precisazione, però, è importante: tra i requisiti che servono per fare la au pair a Londra (e in qualsiasi altra destinazione) è necessario sapere la lingua della nazione scelta (in questo caso, l’inglese) almeno a livello elementare. Tra la au pair e la famiglia ospitante è auspicabile che nasca un buon feeling, un buon rapporto. E questo, naturalmente, non si verifica se non ci si comprende nemmeno per le informazioni di base.

Vivere in famiglia a Londra per scoprire una nuova cultura

Non c’è modo migliore di conoscere gli usi e i costumi di una cultura differente dalla propria, se non quella di vivere in un altro paese per qualche tempo. Certo, se anche all’estero si frequentano soltanto i propri connazionali, è difficile che ciò avvenga. Ma se si decide fare la au pair questo non succede.
Fare la ragazza alla pari a Londra vuol dire essere ospiti di una famiglia vera, famigliarizzare con le sue abitudini e anche con la sua quotidianità. Le ragazze alla pari svolgono un ruolo importante per le famiglie: possono aiutare nella gestione della casa o badare ai bambini. Al tempo stesso, in una città come Londra, la famiglia ospitante è un vero e proprio punto di riferimento per le au pair, magari alla prima esperienza di vita all’estero in una metropoli. Inoltre, essendo una città molto gettonata, è facile che le au pair incontrino ai corsi d’inglese a Londra per stranieri anche altre ragazze alla pari di nazionalità diverse con cui fare amicizia.
Insomma, Londra è sicuramente una città che offre mille opportunità e dove val la pena mettersi alla prova. Che ne dite di partire insieme a noi?

 

 

 

Letto 2699 volte Ultima modifica il Martedì, 25 Luglio 2017 14:24
Devi effettuare il login per inviare commenti