Martedì, 09 Maggio 2017 14:45

Come si diventa una ragazza alla pari: ecco l’identikit della au pair

Come si diventa una ragazza alla pari: ecco l’identikit della au pair

Fare un’esperienza di lavoro all’estero, conoscere una nuova cultura, imparare una lingua straniera: sono molte le ragioni per voler diventare una ragazza alla pari. Spesso, però, il sogno di fare un’esperienza di lavoro all’estero si scontra con la paura di non essere tagliate per una simile “avventura”. Scopriamo, allora, l’identikit della perfetta au pair.

Chi sono le ragazze au pair?

Solari, desiderose di viaggiare e di esplorare luoghi nuovi. Queste, in primo luogo, le caratteristiche che contraddistinguono chi ha già compiuto un’esperienza da ragazza au pair all’estero. Persone affette da “wanderlust”, quell’impulso a viaggiare che impedisce loro di rimanere sempre fermi nello stesso luogo. Al tempo stesso, però, concrete, affidabili e in grado di dare un aiuto reale alla famiglia ospitante svolgendo alcune mansioni in cambio di vitto, alloggio e di un piccolo stipendio.
Essere una ragazza alla pari consiste, infatti, proprio in questo: trascorrere un determinato periodo all’estero (che può variare in genere dal mese all’anno), ospiti di una famiglia per cui in cambio si svolgono piccole mansioni. Ma di quali lavori stiamo parlando?

Cosa fanno le ragazze alla pari in cambio dell’ospitalità

Nella maggior parte dei casi, le famiglie scelgono di ospitare una ragazza alla pari come babysitter perché si prenda cura dei piccoli di casa. Per questo motivo è importante che la ragazza prescelta abbia una grande passione per i bambini in genere testimoniata da precedenti esperienze come babysitter o animatrice di campi estivi e oratori. Accanto alla sua grande passione per i viaggi, quindi, la ragazza au pair deve essere una persona puntuale e attenta, a cui le famiglie si sentano sicure di affidare la gestione dei propri bambini o la cura della casa. Ovviamente, non tutto il tempo va dedicato al lavoro. Durante il loro soggiorno all’estero le ragazze hanno a disposizione del tempo libero che, in genere, viene utilizzato per conoscere meglio il paese che le ospita. Molte città offrono corsi di lingua per ragazze au pair, che rappresentano anche un’occasione di incontro tra coloro che stanno vivendo la stessa esperienza.

Quali requisiti servono per essere una ragazza alla pari?

Accanto alla passione per i viaggi e all’esperienza come babysitter servono, però, anche dei requisiti indispensabili per poter fare un’esperienza all’estero come au pair. Vediamo quali:

  • Avere un’età compresa tra i 18 e i 45 anni
  • Essere diplomati
  • Essere in buona salute fisica e mentale
  • Saper guidare
  • Non avere precedenti penali
  • Avere una minima conoscenza della lingua del paese ospitante

Ovviamente queste caratteristiche devono essere comprovate da alcuni documenti obbligatori:

  • Carta d’identità valida per l’espatrio in buono stato e integra
  • Patente di guida valida anche all’estero
  • Diploma di scuola secondaria superiore
  • Certificato penale da richiedere in Tribunale
  • Certificato di buona salute fisica e psichica
  • Medical report da completare
  • Fotografie
  • Referenze
  • Lettera di presentazione per la famiglia ospitante
  • Au pair application form

Vi riconoscete in questo identikit? Vi sentite pronti a vivere un’esperienza all’estero come au pair? Allora cliccate sul nostro application form e unitevi a noi!

Letto 3345 volte Ultima modifica il Lunedì, 15 Maggio 2017 10:08
Devi effettuare il login per inviare commenti